Casa dolce Casa: manuale per farsi “saltare” l’equilibrio mentale

2057372-piazza_verdi_bologna
E’ un pò che non scrivo eppure me ne dispiaccio un pò.. è che ho poco tempo nonostante abbia tante cose da scrivere, ma un aggiornamento ci sta tutto.
Ho passato il mese di settembre alla ricerca di una stanza singola, è stato più che altro una faccenda infinita che non ha portato gran risultati. Un inutile spreco di tempo visto che sono stata per lo più al telefono con della gente di cui non mi fregava un emerita minchia, a volte alle 8 del mattino, che mi parlavano di caparre da dare, mobili che mi volevano rifilare e cercando di catalogarmi in una delle seguenti categorie: studentessa o lavoratrice. Ma il bello arrivava quando fornita di buoni propositi e speranzosa di trovare persone relativamente pazienti da sopportarmi mi approdavo a visionare questi appartamenti. C’è stato un tipo che mi ha tenuto mezz’ora ripetendomi più o meno questo: sai sono il primo ad entrarci, la proprietaria è in Svizzera e mi ha ingaggiato a cercare gli altri inquilini. beh lei è esigente ma è anche molto gentile e sai, davvero, chiunque verrà qui si troverà bene. è solo che lei vuole che andiamo d’accordo e che non spacchiamo nulla perchè sai, i mobili sono tutti suoi, la casa, sai è sua. Quindi è importante che si crei un ambiente di convivenza civile e nel rispetto di tutti. Ma poi arrivano le matricole (il tipo era sulla trentina), insomma arrivano questi ragazzi con i genitori e non parlano, ma i genitori girano, aprono i cassetti dei mobili insomma se fosse per me li manderei a calci in culo ma io per correttezza devo riportare tutto alla padrona di casa, quindi insomma è importante la convivenza” inutile dire che dopo un monologo delirante resto li con occhi sbarrati, tra il perplesso e la rabbia che faccio fatica a gestire. CAzzo, mica ho tempo da perdere io. La casa non è un granchè, ma se non vuole la caparra e se ne resta in Svizzera potrebbe anche andarmi bene tuttosommato. Ma “adesso ne parlo con lei, ho già 3 persone candidate alla stanza, insomma ne parlo con lei, l avverto e poi tra una settimana quando chiudo le liste (manco fossimo alle elezioni) ti faccio sapere ah, ma non preoccuparti ti faccio sapere in ogni caso, io sono una persona corretta.
Bestemmio scendendo le scale, maledicendo gli annunci su Bakeca e Easystanza e corro dal pachistano per una Tennens da asporto. Mentre passeggio mi chiama uno visto che ho fatto la cazzata di inserire un annuncio nella sezione cerco stanza singola. Insomma mi chiama questo e mi dice che ha l appartamento in centro, ma veramente in centro, in piazza Malpighi precisamente. L appartamento è bello e oltre a lui ci abita sua moglie e un altra ragazza. Annuisco tra il caos di piazza Verdi, capendo solo una minima parte di quello che mi dice. Ma capisco al volo che si tratta di un personaggio particolare quando mi parla di quest altra ragazza. Dice che è molto bella, e studia spesso a casa e vuole sapere se io solitamente studio fuori, perchè se anche io studiassi a casa, magari chissà ci possiamo fare compagnia.. La mia mente fa subito associazioni bizzarre, sarà che fidarsi è bene ma non fidarsi è meglio e in questo caso la seconda opzione mi pare la più ovvia. Gli dico che sono nel caos e non sento nulla e che lo richiamo, si si ho detto che richiamo domani.
Sorrido, cazzo ma che gente c’è in giro!

qualche giorno dopo inizio a perdere le staffe ma è comprensibile così quando mi chiama uno e mi chiede se lavoro gli dico un no secco. Gli dico però che ho 30 anni e so stare con gente che lavora, che ho lavorato anche io, ma poi perchècazzo mettere il dito nella piaga?
insomma,morale:
Alla fine ho optato per una soluzione che comprenderanno in molti, doppia con amica la quale cortesemente mi aveva ospitato per un mese e che per ironia della sorte stava cercando un inquilina.

Annunci

Pubblicato il ottobre 1, 2013, in Uncategorized con tag , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: